Molise

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Molise

Regione-Molise-Stemma.svg

Stemma della regione Molise

Flag of Molise.svg

Bandiera della regione Molise
Localizzazione
Stato Flag of Italy.svg Italia
Amministrazione
Capoluogo Campobasso
Presidente Paolo Di Laura Frattura (PD)
Territorio
Superficie 4 438 km2
Abitanti 308 846 abitanti
Province Campobasso, Isernia
Comuni 136
Regioni confinanti Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia
Altre informazioni
Patrono Maria Santissima Addolorata di Castelpetroso
Rappresentanza parlamentare 2 deputati, 2 senatori
Nome degli abitanti Molisani

Molise in Italy.svg

Localizzazione della regione Molise in Italia

Map of region of Molise, Italy, with provinces-it.svg

Mappa delle province

Il Molise è una regione italiana. Il suo capoluogo è Campobasso. Il presidente della regione è Paolo Di Laura Frattura.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Confini[modifica | modifica wikitesto]

Il Molise a nord confina con l'Abruzzo, a sud con la Campania, a sud-est con la Puglia e a sud-ovest con il Lazio.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Il Molise è una regione senza pianure, il territorio è tutto collinare e montuoso. È attraversata dall'Appennino Campano, dove ci sono dei monti che superano i 2000 metri tra i quali i monti del Matese. I due fiumi principali sono il Beferno ed il volturo.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

L' influenza del mare si sente sulla costa, dove il clima è di tipo mediterraneo. Sulle colline dell' interno il clima diventa semi continentale, piuttosto fresco sulle montagne.

Il capoluogo è Campobasso, capoluogo anche di provincia insieme ad Isernia.

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma è l'emblema della Regione del Molise. Esso raffigura uno scudo spagnolo rosso con una diagonale d'argento ed in alto a destra un sole argentato a 8 punte. È stato creato nel 1970.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Settore primario[modifica | modifica wikitesto]

L'agricoltura rimane ancora oggi un'attività economica molto significativa per la regione, infatti, impiega il 12% dei lavoratori. La scarsa fertilità dei suoli, l'irregolarità dei corsi d'acqua, le condizioni climatiche, a cui si aggiungono la presenza di aziende troppo piccole e lo scarso uso di macchine agricole, non consentono tuttavia rendimenti soddisfacenti. Si coltivano frumento, fave, patate, olive, meloni, uva e tabacco. L'allevamento (bovino, ovino e caprino), pur importante nell'economia regionale, non consente margini di sviluppo.

Settore secondario[modifica | modifica wikitesto]

Molto stretto nella regione è il legame tra artigianato e industria. L'artigianato vanta antiche tradizioni nella lavorazione del ferro e del rame battuto, nell'incisione del legno, nella confetteria, nel comparto alimentare (pasta), nel ricamo a tombolo e nella fusione delle campane. L' industria ha ricevuto un notevole impulso con la realizzazione, negli anni 70 a Termoli, di un moderno stabilimento FIAT. Dal 2000 l'insediamento industriale di Termoli è diventato una delle unità produttive, produttrice di motori e cambi di automobili. Il settore industriale è tuttavia ancora insufficiente.

Settore terziario[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte degli occupati del terziario è impiegata nella pubblica amministrazione: non si può parlare quindi per il Molise di terziario avanzato o di sviluppo nel settore dei servizi. Si tratta, tuttavia, di un ramo di attività con buone prospettive future, soprattutto in relazione al possibile sviluppo del turismo. Il comparto turismo offre infatti notevoli potenzialità sia per quanto riguarda il turismo balneare che per quello montano, di tipo naturalistico e storico-archeologico.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Lingua[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i dialetti molisani appartengono al dominio linguistico della lingua napoletana.

Siti UNESCO[modifica | modifica wikitesto]

I siti UNESCO del Molise sono al Collemeluccio e al Montedimezzo.

Cucina[modifica | modifica wikitesto]

I piatti tipici del Molise sono

  • Cavatelli al ragù;
  • fusilli alla molisiana;
  • laganelle ai fagioli;
  • maiale ai peperoni;
  • fusilli al ragù di pecora;
  • carpa mollicata.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Capo Horn, Gabriela Porino, Lattes,2011, ISBN978-88-8042-542-7