Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno di te!
Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno del tuo aiuto per partecipare a un sondaggio sui contributori e sui lettori di Vikidia. Ti basteranno solo 10 minuti e ci permetteranno di conoscervi meglio e migliorare l'enciclopedia.
Hai tempo dal 12 luglio al 30 settembre per rispondere. Ti ringraziamo in anticipo!

Link al sondaggio (in lingua francese)

Maria Montessori

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Wiki2map logo.svg
Leggi come una mappa mentale
Maria Montessori

Maria Montessori (portrait).jpg

Nome
Cognome
Sesso
Luogo di nascita
Data di nascita
Luogo di morte
Data di morte
Attività
Maria
Montessori
F
Chiaravalle
31 agosto 1870
Noordwijk
6 maggio 1952
scienziata, educatrice
filosofa, medica


Maria Tecla Artemisia Montessori[1], semplicemente nota come Maria Montessori, è stata una pedagogista, educatrice, scienziata e filosofa italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si laureò in medicina all'università di Roma nel 1896. Fu tra le prime donne in Italia a laurearsi, prima donna in assoluto nella sua università. Nel 1898, in gran segreto, nacque il figlio Mario, avuto dalla relazione con Giuseppe Ferruccio Montesano, che tuttavia non sposerà mai[1]. Il sistema educativo da lei sviluppato, conosciuto come Metodo Montessori, è stato adottato in molti paesi, anche extraeuropei, sin dall'inizio del XX secolo. Il Metodo fu prima applicato nella "Casa dei bambini", da lei aperta nel 1907 a Roma, e poi esposto nelle sue opere: Il metodo della pedagogia scientifica applicata all'educazione infantile (1909) e L'autoeducazione nelle scuole elementari (1912). Maria divenne una delle personalità più eminenti in campo scientifico-pedagogico, acclamata in Europa e negli Stati Uniti, appoggiata da Mussolini e benvoluta da papa Benedetto XV[1]. Nel 1934 fu tuttavia costretta a trasferirsi all'estero a causa degli ostacoli che il fascismo oppose alla sua ricerca e al suo lavoro, trasferendosi quindi in Spagna, a Barcellona. Visse poi nel Regno Unito, nei Paesi Bassi ed in India. Successivamente tornò a vivere nei Paesi Bassi, nella città di Noordwijk, dove morì nel maggio del 1952. Il suo rivoluzionario metodo d'insegnamento continua ancora oggi ad essere adottato in oltre ventimila scuole in tutto il mondo[1].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • A Maria Montessori è stata dedicata una banconota da 1.000 lire italiane, in corso legale dal 1990 fino all'adozione dell'euro. È stata la prima ed unica donna italiana a cui è stata dedicata una banconota.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 Biografia di Maria Montessorilebiografie.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]