Mare Antartico

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Il mare Antartico cerchiato in giallo.

Il mare Antartico (espressione utilizzata per riferirsi al mare Antartico: "mari antartici") o oceano Glaciale Antartico (abbreviazione diffusa nel linguaggio comune: "oceano Antartico") o oceano Meridionale o oceano Australe è un mare o un oceano della Terra. È il più piccolo ed esteso più a sud. È situato nell'emisfero australe e circonda l'Antartide. Ci sono anche altri oceani: l'oceano Pacifico, l'oceano Atlantico e l'oceano Indiano.

Terminologia[modifica | modifica wikitesto]

Nel XVIII secolo, quando l’Antartide era sconosciuta, i geografi non accettarono questi termini “oceano Glaciale Antartico, “oceano Meridionale” e “oceano Australe. Oggi si preferisce solamente utilizzare le espressioni “mare Antartico” o “mari antartici”.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala !

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Mappa dell'Antartide

I mari antartici hanno un'area di circa 20 728 000 km² (cifra che comprende i mari periferici: il mare di Amundsen, il mare di Bellingshausen, parte del Canale di Drake, il mare di Ross e il mare di Weddell). La terraferma si affaccia sull'oceano con 17 968 km di coste. I mari antartici si formano negli altri tre oceani, oceano Atlantico, oceano Indiano e oceano Pacifico.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

La temperatura del mare varia da 10 °C a −2 °C. Ha i venti più forti del pianeta che viene dalla corrente Circumpolare Antartica. In inverno l'oceano si ghiaccia portando le temperature superficiali ben al di sotto dello zero. In alcune coste, venti forti e costanti provenienti dall'interno mantengono la costa libera dal ghiaccio anche in inverno. La corrente Circumpolare Antartica, lunga 21 000 km, si muove eternamente verso est. È la corrente più grande del mondo, e trasporta 130 milioni di metri cubi d'acqua al secondo, 100 volte di più di tutti i fiumi della Terra messi assieme. Le onde possono essere molto alte. Gli iceberg antartici possono avere dimensioni imponenti, anche di chilometri, e sono un pericolo per la navigazione. Il punto più profondo dell'oceano si trova all'estremo meridionale della fossa Sandwich Sud, e arriva a 7 235 m di profondità.

Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Tutta la regione del Polo Sud è influenzata dal buco nell'ozono, che riduce la schermatura dai raggi ultravioletti solari da parte dell'atmosfera. Negli ultimi anni hanno scoperto dell’uso della pesca illegale e non regolata. La pesca delle balene è vietata per scopi commerciali. La navigazione e la pesca di altre specie sono regolate da vari altri trattati. Molte nazioni proibiscono lo sfruttamento minerario dell'oceano a sud del Fronte Polare, che si trova nel mezzo della corrente Circumpolare Antartica ed è la linea divisoria tra le acque fredde polari e quelle più calde del nord. Risorse naturali Le risorse naturali dell'oceano Antartico sono ancora da esplorare, ma si sospetta la presenza di petrolio e gas naturale lungo il margine continentale e di noduli di manganese. Il ghiaccio che copre l'Antartide è la maggior riserva di acqua dolce del mondoL'oceano presenta estese popolazioni di krill e di vari pesci.

Porti[modifica | modifica wikitesto]

I principali porti operativi includono: la Base Esperanza, Villa Las Estrellas (Cile), McMurdo, Stazione Palmer, e altri punti di ancoraggio al largo dell'Antartide. Nelle zone più a sud il ghiaccio impedisce l'attracco, e la maggior parte dei punti di ancoraggio è utilizzabile nella stagione calda. Alcuni di questi necessitano l'uso di una nave rompighiaccio anche in estate. La maggior parte dei porti antartici sono utilizzati dalle stazioni di ricerca governative e non sono aperti a navi commerciali o private, salvo in caso di emergenza. I vascelli possono essere oggetto di ispezioni da parte degli osservatori del trattato Antartico.

Suddivisione in bacini, mari e baie[modifica | modifica wikitesto]

I mari antartici sono suddivisi in bacini che a loro volta sono ulteriormente suddivisi in mari e baie. Partendo dalla Penisola Antartica, in senso orario, incontriamo:

  • bacino atlantico-antartico
    • mare di Weddell
    • baia della Foca
  • bacino indo-atlantico-antartico
    • baia Breid
    • baia Lützow Holm
    • baia Amundsen
    • golfo re Edoardo VIII
    • baia Mackenzie
    • baia Prydz
  • bacino indo-antarico
    • mare di Davis
    • baia Vincennes
    • baia Porpoise
    • baia Commonwealth
    • baia Deakin
    • baia Joseph Cook
    • baia Robertson
  • baia Pacifico-Antartica
    • mare di Ross
      • baia delle Balene
      • baia Okuma
    • baia Sulzberger
    • baia Paul Block
    • mare di Roald Amundsen
      • golfo Wrigley
      • baia Pekock
    • mare di Bellingshausen
      • baia Bonne
      • baia Margherita