Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno di te!
Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno del tuo aiuto per partecipare a un sondaggio sui contributori e sui lettori di Vikidia. Ti basteranno solo 10 minuti e ci permetteranno di conoscervi meglio e migliorare l'enciclopedia.
Hai tempo dal 12 luglio al 30 settembre per rispondere. Ti ringraziamo in anticipo!

Link al sondaggio (in lingua francese)

Lutezio

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Lutezio
Aspetto dell'elemento
Lutezio allo stato solido
Dati fisico/chimici
Itterbio ← Lutezio → Afnio
Numero atomico 71
Simbolo Lu
Temperatura di fusione 1 652 °C
Temperatura di ebollizione 3 402 °C
Anno della scoperta 1907
Scopritore Georges Urban


Storia[modifica | modifica wikitesto]

Scoperto da Georges Urbain nel 1907.

Disponibilità[modifica | modifica wikitesto]

Si trova associato a quasi tutti gli altri metalli delle terre rare, ma mai da solo: il lutezio è particolarmente difficile da separare dagli altri elementi ed è il meno abbondante di tutti i 92 elementi in natura. Per questo è anche uno dei più costosi: un grammo di lutezio vale circa sei volte un grammo d'oro.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Per via del suo elevato costo di preparazione in quantità consistenti, ha pochi usi commerciali. Trova principalmente impiego in catalizzatori per il cracking del petrolio e per reazioni di alchilazione, idrogenazione e polimerizzazione.

Precauzioni[modifica | modifica wikitesto]

Come tutti gli altri lantanidi, anche il lutezio è leggermente tossico e soprattutto i suoi composti dovrebbero essere maneggiati con attenzione. La polvere metallica di lutezio può incendiarsi ed esplodere se riscaldata. Il lutezio non ha alcun ruolo biologico nel corpo umano, ma si suppone che possa stimolarne il metabolismo.