Lingua francoprovenzale

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "linguistica", modificalo

Il francoprovenzale, chiamato anche arpitano o patois[1] è una lingua parlata in Valle d'Aosta, Francia meridionale e nella Svizzera romanda.

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

FRP-Map4.png

La lingua francoprovenzale è parlata in Valle d'Aosta, in alcune valli del Piemonte, nel Forez, media valle del Rodano, Giura e Savoia. Ci sono anche due comuni in Puglia di lingua arpitana.

È parlata anche in Svizzera ma, a differenza dello svizzero tedesco e del lombardo, ha un numero limitatissimo di parlanti.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arpitano è una lingua romanza occidentale, ossia deriva dal latino ed è a nord della Linea Massa-Senigallia.

In arpitano si perdono spesso le vocali non accentate. Un fenomeno simile si trova nella lingua emiliana.

Riconoscimento[modifica | modifica wikitesto]

Il francoprovenzale è riconosciuto dall'ISO con codice frp, e gode di riconoscimento ufficiale solo in Italia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. pronuncia patuà