Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno di te!
Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno del tuo aiuto per partecipare a un sondaggio sui contributori e sui lettori di Vikidia. Ti basteranno solo 10 minuti e ci permetteranno di conoscervi meglio e migliorare l'enciclopedia.
Hai tempo dal 12 luglio al 30 settembre per rispondere. Ti ringraziamo in anticipo!

Link al sondaggio (in lingua francese)

Itterbio

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Itterbio
Aspetto dell'elemento
Itterbio allo stato solido
Dati fisico/chimici
Tulio ← Itterbio → Lutezio
Numero atomico 70
Simbolo Yb
Temperatura di fusione 824 °C
Temperatura di ebollizione 1 194 °C
Anno della scoperta 1878
Scopritore Jean Charles Galissard de Marignac


Storia[modifica | modifica wikitesto]

Scoperto da Jean Charles Galissard de Marignac nel 1878.

Disponibilità[modifica | modifica wikitesto]

L'itterbio si trova in alcuni rari minerali, accompagnato ad altri elementi del gruppo delle terre rare. La sua principale fonte commerciale è la monazite che ne contiene lo 0,03%.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

L'itterbio viene usato come additivo all'acciaio inossidabile per migliorarne la grana, la forza ed altre proprietà reologiche. Alcune leghe contenenti itterbio hanno trovato uso in odontoiatria. Alcuni suoi sali sono usati per la produzione di dispositivi laser.