Isolanti e conduttori

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

Gli isolanti sono quelle sostanze che non trasmettono bene il calore, mentre i conduttori sono sostanze capaci di trasmettere efficacemente il calore.

Isolanti[modifica | modifica wikitesto]

In edilizia è il materiale utilizzato nelle costruzioni per ridurre lo scambio di calore tra l'interno e l'esterno di un edificio e viceversa. Viene usato anche per i cucchiai da cucina: un cucchiaio di metallo e uno di legno immersi nello stesso liquido bollente conducono il calore in modo completamente diverso. Il cucchiaio di legno nella parte alta rimane freddo, mentre quello di metallo in pochi minuti diventa molto caldo.

Esempi di isolanti[modifica | modifica wikitesto]

Sono cattivi conduttori i materiali come il legno, la lana, il sughero, la plastica.

Isolamento termico[modifica | modifica wikitesto]

Si intende lo sforzo usato per ridurre il calore scambiato tra ambienti a temperature differenti.

Conduttori[modifica | modifica wikitesto]

Sono quelle sostanze capaci di trasmettere efficacemente il calore per conduzione.

Esempi di conduttori[modifica | modifica wikitesto]

Sono buoni conduttori di calore i metalli in generale (il migliore fra tutti è l'argento).

Conduzione termica[modifica | modifica wikitesto]

E' la trasmissione di calore che avviene in un mezzo solido, liquido e aeriforme dalle zone di temperatura maggiore verso quelle a temperature minore.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • SCIENZE Focus FISICA E CHIMICA di Luigi Leopardi, Chiara Cateni, Francesca Bolognani e Massimo Temporelli.