Iena

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

Le iene sono dei mammiferi che assomigliano a grossi cani. Il loro olfatto è molto sviluppato e riescono a sentire la presenza di una carogna o di sangue fresco da centinaia di metri. Lo storico Jacques de Vitry diceva che le iene imitassero la voce umana per attirare le proprie vittime.

Sopravvivono solo quattro tipi di Iene: la iena maculata, la iena bruna, la iena striata ed il protele crestato.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Le iene sono diffuse in Africa e in Asia. Tempo fa delle iene vivevano in Europa, ma oggi si sono ridotte per diffusione e per varietà.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

La iena vive solitaria o in coppia. Sono animali socievoli che formano clan guidati da una grossa femmina.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Le iene preferiscono rifugiarsi nelle tane di altri animali. Le femmine maturano tardi e partoriscono da 1 a 6 piccoli. I cuccioli vengono allattati a lungo.

Le iene nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Le iene sono sempre state negativamente connotate. La iena è socievole, buona nutrice per i cuccioli valida cacciatrice.