ISBN

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

L'International Standard Book Number o, in acronimo, ISBN è un codice standard assegnato ad ogni singolo libro che lo identifica in modo unico[1]. Attualmente è di 13 cifre, ma precedentemente era di 10 cifre[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu creato da Gordon Foster, un professore irlandese degli studi sulla statistica, nel 1965. Le sperimentazioni funzionarono in Irlanda, poi nel 1968 venne organizzato un incontro con l'ISO, con alcuni stati membri a Londra. I primi codici erano formati da 10 cifre, nel 1970, e rimasero in vigore fino al 2007. Nel 2007 vennero modificati e vennero aggiunte le tre cifre che li portarono alle 13 di oggi. Serve comunque una conversione, anche grazie alla necessità di calcolare la cifra di controllo finale.

Componenti del codice ISBN-13 (a 13 cifre)[modifica | modifica wikitesto]

ISBN Dettaglio.svg
  • Le prime 3 cifre corrispondono all'identificativo EAN di un paese inventato, "Bookland", per facilitare l'utilizzo del codice.
  • Quelle dopo al codice linguistico, che può essere da 1 a 5 cifre
  • Quelle successive alla casa editrice e possono essere dalle due a sette cifre
  • Quelle successive al titolo del libro e può essere da una cifra a sei cifre
  • L'ultimo è il carattere di controllo, che serve a verificare che il codice non sia stato scritto male

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]