Himalaya

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Fotografia aerea dell'Himalaya.

L'Himalaya è una catena montuosa asiatica che separa l'India, il Pakistan, il Nepal e il Bhutan dalla Cina. È detta "tetto del mondo" in quanto comprende le vette montuose più alte della Terra.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'Himalaya si trova nell'Asia centro-meridionale. La catena montuosa è lunga circa 2 400 km e si estende su una superficie di circa 600 000 km². Dalle sue cime hanno origine numerosi corsi d'acqua, torrenti e fiumi, alcuni dei quali di grande portata, come ad esempio il Gange. Comprende le vette montuose più alte della Terra, delle quali 14 superano gli 8 000 metri d'altitudine, tra le quali: l'Everest (la più alta cima del mondo), il K2, il Kangchenjunga e il Nanga Parbat.

Geologia[modifica | modifica wikitesto]

La catena dell'Himalaya si è formata in seguito al movimento dei continenti secondo la dinamica della tettonica delle placche, ed è il risultato dello scontro tra la placca indo-australiana e placca euroasiatica. Le placche, ancora oggi in movimento, fanno in modo che l'Himalaya stia ancora aumentando di dimensioni.