Giannino Castiglioni

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "biografie", modificalo


Giannino Castiglioni
Nome
Cognome
Sesso
Luogo di nascita
Data di nascita
Luogo di morte
Data di morte
Attività
Giannino
Castiglioni
M
Milano
4 maggio 1884
Lierna
27 agosto 1971
scultore

Giannino Castiglioni (Milano, 4 maggio 1884 - Lierna, 27 agosto 1971) è stato uno scultore e pittore italiano. È considerato il più importante maestro della scultura italiana del XX secolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giannino Castiglioni, liernese, l'artista più rappresentativo della famiglia Castiglioni, è infatti il padre dei designer Achille, Pier Giacomo e Livio Castiglioni, oltre che nonno del light designer Piero, e coetaneo di Pablo Picasso con cui si incontrerà per ricerche artistiche più volte a Milano e Lierna sul Lago di Como.

Castiglioni ha scolpito nel suo studio di Lierna, un borgo antico sul lago di Como, una delle porte principali del Duomo di Milano, e ha disegnato e scolpito tutto il paese stesso di Lierna su un impianto medievale e prima ancora degli antichi romani.

Tra le sue iconiche rappresentazioni compaiono le scalinate, essenziali e allo stesso tempo maestose, e il richiamo all'elemento filosofico dell'acqua anche tramite le sculture di fontane.

Le sue opere e scultore sono esposte da oltre un secolo in tutto il mondo da Parigi a New York, da Bruxelles, Barcellona, Monaco, Buenos Aires fino a Montevideo.

Sue sono oltre 600 sculture monumentali sparse in diversi paesi del mondo, compaiono sue opere presso il Comune di Milano, il Teatro La Scala di Milano, la collezione della Regina Elisabetta d'Inghilterra, l'Università Cattolica di Milano, la Pinacoteca di Brera, la Pinacoteca Ambrosiana, il Museo Castiglioni di Lierna.

Tra le eccellenze delle sculture di Castiglioni compaiono gli studi, le ricerche e i modelli di maestose metafisiche scalinate.