Galli

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "storia", modificalo
Il territorio dei Galli.

I Galli erano un popolo cèltico che ha vissuto nell'antichità nella Francia (chiamata Gallia), il Belgio e nel nord dell'Italia.

Sono stati divisi in parecchie tribù che erano spesso in guerra.

I Galli hanno cercato di prendere Roma[modifica | modifica wikitesto]

Nel 390 a.C., il capo gallico Brenno e i suoi soldati vollero cogliere Roma durante la notte, di sorpresa. Secondo lo storico romano Tito Livio, le oche del Campidoglio[1] hanno gridato: i Romani sono stati allertati e i Galli furono respinti.

Conquista della Gallia dai Romani[modifica | modifica wikitesto]

Dal 59 al 51 a.C., Giulio Cesare conquistò la Gallia[2]. Il capo gallico Vercingetorige, sconfitto, fu fatto prigioniero e fu giustiziato a Roma. I Galli sono stati assimilati con i Romani e sono diventati i Galli-Romani.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. Il Campidoglio era un tempio; le oche erano dedicate alla dea Giunone
  2. Cesare ha raccontato la conquista della Gallia nelle sue Memorie