Friuli-Venezia Giulia

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Friuli-Venezia Giulia
Regione
Errore nella creazione della miniatura: File mancante

Stemma
Flag of Friuli-Venezia Giulia.svg
Bandiera
Friuli-Venezia Giulia in Italy.svg
Localizzazione
Localizzazione
Stato Flag of Italy.svg Italia
Amministrazione
Capoluogo Trieste
Presidente Debora Serracchiani (PD)
Territorio
Superficie 7 924 km2 km2
Abitanti 1 216 524 abitanti
Province Udine
Comuni 215
Regioni confinanti Alta Carniola (SLO), Carinzia (A), Goriziano (SLO), Litorale-Carso (SLO), Veneto
Altre informazioni
Nome degli abitanti Friulani, Giuliani
Patrono Santi Ermacora e Fortunato
Rappresentanza parlamentare 12 deputati, 7 senatori
Errore nella creazione della miniatura: File mancante

Mappa delle province
 

Il Friuli-Venezia Giulia è una regione italiana autonoma a statuto speciale. Il suo capoluogo è Trieste. Il presidente della regione è Debora Serracchiani.

Il nome della regione deriva dal latino Forum Julii cioè città della famiglia Giulia (a cui apparteneva Giulio Cesare).

Il Friuli-Venezia Giulia ha una superficie di 7858 km² e 1 212 602 abitanti (154 ab./km²).

Geografia

Confini

La regione confina a sud e ad ovest con il Veneto, a nord con la Carinzia (Austria) e ad est con il Goriziano (Slovenia), con il Litorale-Carso (Slovenia) e Alta Carniola (Slovenia) ad ovest.

Morfologia

Il territorio della regione è del 43% montuoso, del 19% collinare e del 38% pianeggiante, la quale è la principale zona fertile della regione.

Laghi

In Friuli Venezia Giulia ci sono molti laghi ma i più importanti sono: il lago di Fusine, il lago di Cavazzo, il lago del Predil e il lago di Sauris

Fiumi

È una regione principalmente composta da piccoli fiumi, i più importanti sono: il Tagliamento e il Fella che si uniscono ad un certo punto del loro percorso, poi ci sono il Livenza, l'Isonzo e il Timavo.

Monti

I monti più importanti sono: il Monte Coglians (2.780 m), lo Jof di Montasio (2.753 m), il Monte Mangart (2.678 m) e il Monte Pramaggiore (2.478 m).

Clima

Il Friuli Venezia Giulia è la regione più piovosa d'Italia. Inoltre Trieste e il Carso sono colpiti dalla Bora, un vento forte proveniente da nord-est che può raggiungere la velocità di 150 km/h.

Flora e fauna

Flora

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala


Fauna

La fauna di questa regione è composta da:

  • falchetti;
  • linci;
  • orsi bruni;
  • caprioli;
  • cinghiali selvatici;
  • volpi;
  • serpenti dal corno.

Province

L'unica provincia della regione è la provincia di Udine. Le province di Gorizia, di Pordenone e di Trieste sono state abolite il 30 settembre 2017.

Unioni Territoriali Intercomunali

Wikisaurus.svg Per approfondire vedi la pagina: Unioni Territoriali Intercomunali.

Economia

il 2,6% della popolazione è occupata nel settore primario, il 34,1% nel secondario, il 63,4 % nel terziario e il 3,4% della popolazione è disoccupata.

Settore primario

L'agricoltura è ostacolata dalla natura e dal terreno poco fertile. Nella bassa pianura si producono barbabietole da zucchero,tabacco,mais,frumento e frutta,in collina si fa vino rinomato grazie alle coltivazioni di viti.

Si allevano bovini e suini,mentre nella zona di Marano e lungo la riviera triestina è diffuso l'allevamento del pesce e dei mitili.

Settore secondario

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala


Settore terziario

C'è molto turismo in città come Trieste ed Udine, nei parchi naturali e nelle zone attrezzate per gli sport invernali.

Cultura

Lingua

La lingua friulana è riconosciuta dallo stato italiano per via del bilinguismo regionale. In Friuli-Venezia Giulia si parlano anche dei dialetti della lingua veneta, nella parte al confine col Veneto e nella zona di Trieste. C'è anche una minoranza di lingua slovena.

Piatti tipici

I piatti tipici friulani sono:

  • il frico, fatto con: cipolla, patate e formaggio;
  • il montasio, un formaggio che viene dal monte Jof di Montasio;
  • i cjarsons, dei ravioli ripieni sia dolci che salati;
  • la jota, una minestra di crauti, fagioli e patate;
  • la gubana;
  • il prosciutto di San Daniele e di Sauris.

Siti UNESCO

I siti UNESCO della regione sono:

  • basilica di Aquileia (dal 1998);
  • sito archeologico di Aquileia (dal 1998);
  • Dolomiti Friulane (dal 2009):
  • tempietto Longobardo di Cividale (dal 2011).

Bibliografia

  • Capo Horn, Gabriella Porino, Lattes, 2011, ISBN 978-88-8042-542-7