Europio

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Europio
Aspetto dell'elemento
Europio allo stato solido
Dati fisico/chimici
Samario ← Europio → Gadolinio
Numero atomico 63
Simbolo Eu
Temperatura di fusione 826 °C
Temperatura di ebollizione 1 529 °C
Anno della scoperta 1901
Scopritore Paul Émile Lecoq de Boisbaudran e Eugène-Anatole Demarçay


Europio

L'europio è l'elemento chimico con numero atomico 63 e il suo simbolo è Eu.

Capa electrónica 063 Europio

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

L'europio è il più reattivo tra gli elementi delle terre rare. Si ossida rapidamente quando è esposto all'aria e reagisce in maniera simile al calcio in presenza di acqua

Caratteristiche chimiche[modifica | modifica wikitesto]

L' europio è un metallo argenteo morbido, sia raro che costoso. È il più reattivo del gruppo dei lantanidi: si appanna rapidamente in aria a temperatura ambiente, brucia da circa 150 C a 180 C e reagisce velocemente con l'acqua.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'europio è stato dapprima osservato da Paul Émile Lecoq de Boisbaudran nel 1890 che osservò linee spettrali insolite non attribuibili né al samario né al gadolinio in campioni in cui questi due elementi erano stati concentrati, tuttavia la scoperta effettiva è attribuita a Eugène-Anatole Demarçay che ipotizzò nel 1896 che i campioni di samario fossero contaminati da un elemento ancora sconosciuto, che riuscì a isolare nel 1901. La sintesi di europio metallico puro è avvenuta solo in tempi relativamente recenti.

Diffusione in natura[modifica | modifica wikitesto]

L'europio non si trova libero in natura, è però contenuto in diversi minerali, di cui i più importanti sono la bastnasite e la monazite.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

È stato in barre di regolazione dei reattori nucleari. I fosfori di Europio sono usati nei tubi dei televisiori per dare un colore rosso luminoso e come attivatori per i fosfori a base di ittrio.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • se proviamo a illuminare degli euro di carta con luce ultravioletta, noteremo una serie di disegni altrimenti invisibili, realizzati con inchiostri fluorescenti proprio a base di Europio
  • L'europio fa parte degli elementi del gruppo dei lantanidi, è il più reattivo delle terre rare, si presenta duro quanto il piombo e può essere facilmente modellato

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

https://it.wikipedia.org/wiki/Pagina_principale https://oggiscienza.it/2019/06/04/europio-tavola-periodica/