Elettrone

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
  • L'elettrone è una particella elementare leggera con una carica elettrica negativa.
Atomo
File:Elettrone.jpg
Questa immagine rappresenta una molecola di elettrone.

Struttura atomica[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli elettroni sono delle particelle che, insieme a neutroni e protoni, compongono l'atomo, che sono le più piccole particelle non subenti alterazioni nelle trasformazioni chimiche, ma possono subire trasformazioni fisiche. La maggior parte degli elettroni presenti nell'universo sono stati creati dal Big Bang.
  • Gli elettroni hanno una massa minore rispetto a quella delle altre due particelle.

La particella subatomica dell'elettrone fu scoperta nel 1897 dal fisico e ingegnere britannico J. J. Thomson. Dopo degli studi si scoprì che queste particelle sono dotate di massa. Nel 1912 J. J. Thomson costruì la "parabola spettrografica", con questo strumento egli riuscì a determinare il rapporto carica/massa dell'elettrone.

  • Gli elettroni hanno una massa minore rispetto a quella delle altre due particelle.

Utilizzo da parte dell'uomo[modifica | modifica wikitesto]

Con l'elettronica e lo sviluppo dell'informatica, nel ventesimo secolo, si è sfruttata molto questa particella. Infatti le sue proprietà si utilizzano in diverse cose, come i microscopi elettronici, la radioterapia e il laser.