Cuon alpino

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Wiki2map logo.svg
leggi come una mappa mentale

Il Cuon Alpino è un canide lupino presente in Asia Centrale. È geneticamente molto simile al cane domestico, nonostante ci siano alcune differenze morfologiche. E' una specie in pericolo, infatti si contano meno di 2 500 esemplari adulti, minacciati dalla competizione con gli uomini e dalle malattie dei cani domestici.

Un Cuon adulto

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Il Cuon è un animale altamente sociale e non ha gerarchie sociali rigide, infatti in un singolo branco possono esserci più femmine riproduttive. Questi clan sono possono essere formati anche da una trentina di individui, ma non sono rari branchi composti da una coppia di cuon. E' un cacciatore diurno, e sembrerebbe avere delle preferenze per gli ungulati di taglia medio grande come i cervi mulo. I cuon che vivono nelle foreste tropicali si devono preoccupare dei leopardi e delle tigri, ma evitano gli scontri cacciando prede diverse.

Cucciolo

Dieta[modifica | modifica wikitesto]

Il cuon è solito cibarsi di ungulati, principalmente cervi pomellati, sambar, gaur e cinghiali. Quelli residenti vicino a zone abitate si cibano anche di bestiame domestico e spazzatura. Come il licaone ma al contrario del lupo grigio, il cuon non caccia gli esseri umani. Nei periodi di scarsità non disdegna però frutta e verdura. In cattività sono stati visti nutrirsi di erba e fieno, probabilmente per puro piacere. Nonostante sia opportunista, dimostra una certa riluttanza ad attaccare i bovini domestici, per cause non ancora chiare.

Branco di cuon che si nutrono di un cervo pomellato

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il Cuon vive principalmente nell'Asia centrale, soprattutto ai confini del Xinjiang con il Pakistan. Da tempo non ci sono segnalazioni affidabili di avvistamenti in Siberia, nonostante in passato fosse un territorio ricco di cuon, tanto da avergli dedicato il retro di una moneta locale, il rublo russo. E' stata segnalata una piccola popolazione di cuon in Turchia nordorientale, ma non ci sono prove concrete dell'esistenza del clan.