Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno di te!
Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno del tuo aiuto per partecipare a un sondaggio sui contributori e sui lettori di Vikidia. Ti basteranno solo 10 minuti e ci permetteranno di conoscervi meglio e migliorare l'enciclopedia.
Hai tempo dal 12 luglio al 30 settembre per rispondere. Ti ringraziamo in anticipo!

Link al sondaggio (in lingua francese)

Corsac

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Wiki2map logo.svg
Leggi come una mappa mentale

Il corsac, noto anche come volpe della steppa è una sottospecie di volpe presente nelle steppe centrali dell'Asia. È un animale minacciato per via della caccia alla sua pelliccia, molto pregiata, però ne è presente ancora una popolazione consistente. Il corsac appartiene ad un "clade odartico" di volpi che comprende la Volpe Rossa, la Volpe Americana e la Volpe Artica, nonostante geneticamente assomigli di più alla Volpe Tibetana. Il corsac ha a sua volta tre sottospecie, che si differiscono leggermente per le dimensioni.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Un corsac adulto

Il corsac è una volpe di medie dimensioni con una lunghezza testa-corpo di circa 45 cm e una coda di 19-35 cm. Gli adulti pesano da 1,6 kg a 3,5 kg. La pelliccia può variare dal grigio al giallastro con petto, pancia e maschera facciale di un colore più chiaro. Durante l'inverno la pelliccia si ingiallisce e diventa più folta, e spesso compare anche una striatura argentata sulla schiena. Ha il cranio relativamente largo per essere una volpe. È munito di artigli uncinati che gli permettono di arrampicarsi sugli alberi. Ha vista e udito molto sviluppati, quasi più dell'olfatto, al contrario delle altre volpi. Gli occhi sono solitamente o azzurri o verdi.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Un corsac nella pelliccia estiva.

I corsac vivono in tutte le steppe centrali dell'Asia, soprattutto in Kazakistan, Uzbekistan e Turkmenistan. Non sono però presenti nella Mongolia settentrionale. A sud ci sono anche in Cina e in alcune zone della Russia. Stranamente, pur essendo pressappoco negli stessi territori, non ha scontri con i cuon alpini. Non si spingono mai nei veri deserti o in zone dove la neve supera i 15 cm di profondità. Di solito si tengono lontani anche dagli insediamenti umani.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Dieta[modifica | modifica wikitesto]

Un corsac adulto in uno zoo.

La dieta dei corsac è composta prevalentemente da insetti e piccoli roditori, come gerbilli, criceti, scoiattoli di terra. A volte cattura anche animali più grandi come le lepri, e non disdegna le carogne. Sarebbe prevalentemente carnivoro, ma in caso di necessità non disdegna frutta e verdura. Non ha l'acqua tra le necessità principali, perché il suo corpo si è adattato a ricavarla dal cibo di cui si nutre.

Migrazioni e Territori[modifica | modifica wikitesto]

I suoi predatori naturali sono i lupi grigi, le aquile, le poiane e i gufi reali. I corsac sono cacciatori notturni e conducono una vita nomade attraverso la steppa. Non hanno un vero territorio, e a differenza delle altre volpi a volte si riuniscono in piccoli branchi da 6-7 individui. Dato che quando la neve è troppo alta non riescono a cacciare, solitamente trascorrono l'inverno nelle loro tane, oppure le popolazioni che vivono più a nord compiono lunghe migrazioni verso Sud, spesso approfittando delle orme lasciate dalle antilopi, che compiono la stessa migrazione.

Due cuccioli di corsac che combattono.