Civica Raccolta d'arte (Castelplanio)

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

La Civica Raccolta d'arte è un Istituto di Castelplanio, comune della provincia di Ancona.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La Civica Raccolta d'arte è ospitata al piano nobile nel palazzo Fossa Mancini che fu costruito nel XVIII secolo lungo la via piana che collega Castelplanio all'Abbazia di San Benedetto de' Frondigliosi. Il palazzo fu acquistato dal comune di Castelplanio nel 1937 e a partire dal 1940 venne utilizzato come municipio.Il percorso da seguire per visitare il museo inizia con un affresco del 1522 che raffigura la Madonna con il bambino Gesù e i Santi protettori locali Giacomo e Benedetto; non si conosce con precisione l'autore dell'opera ma dagli elementi si pensa che sia un affresco della famiglia di pittori Jesini degli Aquilini o di Andrea da Jesi. Si possono anche ammirare lo stemma nobiliare marmoreo della casata Fossa Mancini e il soffitto affrescato in stile neobarocco. Nella stanza successiva è esposta la copia di una mappa del Settecento con veduta panoramica di Castelpanio. La terza stanza illustra la vita e l'organizzazione delle confraternite di Castelpanio ovvero associazioni di laici ed ecclesiastici che praticavano opere di misericordia, come quella di S. Giovanni di Tradivo, la Schola antica e la Schola di San Biagio. C'è anche una sezione dedicata alla collezione di grafica contemporanea donata da Brenno Bucciarelli, editore nato a Castelplanio. Vi compaiono incisioni di alcuni dei più celebri artisti del novecento come Bruno Da Osimo, Virgilio Guidi e Luigi Bartolini. L'ingresso del palazzo Fossa Mancini è costituito da un piccolo vestibolo di rappresentanza ornato da decorazioni incentrate sul tema dell'amore. Al museo è annessa un'enoteca comunale nella quale è possibile degustare ed acquistare i migliori vini della Vallesina.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]