Cernobbio

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

Cernobbio è un comune della provincia di Como, situata nel basso Lario. Ha 6 748 abitanti nel 2017, ed un'altitudine di 202 metri.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Cernobbio esisteva già in epoca romana; qui passava la via regina. Il paese è nato nel XII secolo da un convento che poi si è circondato di case. Nel 1522 ha partecipato alle guerre franco-spagnole e subì molti saccheggi. Cernobbio nel passato fu molto colpito dalla peste, in particolare nel 1630 ha raggiunto il minimo storico di 190 abitanti. Il 1700 è un periodo buio per Cernobbio che sopravvive come villaggio di pescatori; per arrivare a cambiamenti bisogna aspettare l'800. Nel 1872, Cernobbio inizia ad essere fondamentale per le Tessiture Bernasconi. Durante la seconda guerra mondiale diventa un punto di riferimento importante sotto l'aspetto militare; in questo periodo vi è un grande afflusso di clandestini nei percorsi che collegano Cernobbio alla Svizzera. Importante fu anche l'azione di Umberto Marmori, poi arrestato. Ha un importante sviluppo urbanistico ed economico negli anni '40 quando diventa anche un'importante meta turistica. Il 24 Maggio 2005 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha conferito a Cernobbio il titolo di città[1].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Cernobbio si trova in nord Italia, più precisamente in Lombardia. Fa parte della provincia di Como. La sua estensione si sviluppa sul territorio cittadino e una parte sul Monte Bisbino che viene diviso fra Cernobbio e Moltrasio.[2].

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il sindaco di Cernobbio è Matteo Monti dal 2018.[3].

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma di Cernobbio raffigura un drago rampante in campo giallo con fondo azzurro sormontato da corona.[4].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

A Cernobbio vi sono tre chiese di medie dimensioni.[5].

Biblioteca[modifica | modifica wikitesto]

La biblioteca civica di Cernobbio è situata in via regina 5, si trova di fianco alla scuola media Don Umberto Marmori[6].

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L' economia è prevalentemente turistica, data la presenza di hotel come Villa d'Este, mete turistiche importanti. Vi è anche un settore importante riguardo all'artigianato[7].

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Vi sono attrazioni importanti come: Villa Erba, Villa Bernasconi, Villa del Pizzo[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dalla voce di wikipedia consultata il 17/11/2018
  2. Dalla voce di wikipedia consultata il 17/11/2018
  3. Dalla voce di wikipedia consultata il 17/11/2018
  4. Dalla voce di wikipedia consultata il 17/11/2018
  5. Dalla voce di wikipedia consultata il 17/11/2018
  6. Dalla voce di wikipedia consultata il 18/11/2018
  7. Dalla voce di wikipedia consultata il 18/11/2018
  8. Dalla voce di wikipedia consultata il 18/11/2018

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Cernobbio voce di wikipedia consultata il 17/11/2018