Axolotl

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Axolotl

L'Axolotl è una specie di salamandra neotenica.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il nome axolotl (o assolotto) deriva dal nahuatl e significa mostro acquatico. Molti lo chiamano anche piccolo alieno per via del suo aspetto.

Esso è un anfibio, più precisamente una salamandra neotenica. Ma anziché vivere sia sulla terra sia nell'acqua, come fanno gli anfibi, esso rimane sempre in acqua.

Un'altra sua particolarità è il fatto che esso non diventa mai adulto avendo così "un'eterna giovinezza" e vivendo il suo intero ciclo vitale in forma di larva. Inoltre può cambiare leggermente colore per mimetizzarsi con l'ambiente circostante.

Questo animale si trova solo nel Messico centrale, in canali o paludi vicino al lago Xochimilco, con acque profonde e ricche di vegetazione acquatica. Quindi è molto più facile trovarlo in cattività.

Si nutre di ogni forma di vita: da piccoli pesci, a crostacei e molluschi.

L'età media dell'axolotl è di 18-24 mesi di vita e le sue dimensioni variano dai 15 ai 45 centimetri di lunghezza (la maggior parte misura 23 centimetri).

Si pensa che l’axolotl si riproduca per pedogenesi. La pedogenesi è una riproduzione per partenogenesi (è un modo di riproduzione di alcune piante e animali in cui lo sviluppo dell'uovo avviene senza che questo sia stato fecondato) che si svolge in esemplari femminili che sono ancora nello stadio giovanile e che non diventano adulti.

Le principali caratteristiche che caratterizzano l’axolotl sono:

  • una faccia larga, piatta e sorridente.
  • degli occhietti vispi sprovvisti di palpebre.
  • delle zampine provviste di dita lunghe e sottili dovute al fatto di avere degli arti sottosviluppati.
  • un corpo lungo e cicciotto che termina con un codino appuntito.
  • una coroncina rosa scuro che ondeggia ad ogni movimento che fa e che serve a respirare.
  • tre branchie dietro alla testa che servono anch’esse a respirare.

Per respirare può anche ingoiare l'aria della superficie esterna.

L'axolotl è una specie molto rara, infatti si trova in via di estinzione, principalmente per tre motivi:

  • le acque dei laghi e dei canali in cui vive sono sempre più inquinate e inospitali.
  • la gente del posto era solita a pescarli poiché la loro carne era considerata una prelibatezza.
  • nelle acque in cui vive sono arrivati dei pesci molto grandi e aggressivi che gli danno fastidio.