Arte gotica

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

L'arte gotica nacque nella Francia settentrionale attorno al XII secolo e ben presto si diffuse in tutta Europa e divenne la corrente artistica fino al XV secolo[1]. L'arte gotica comprende l'architettura che è fu un'evoluzione per le abbazie cristiane , la scultura che nel periodo romanico raffigurava i personaggi dell'antico testamento e del nuovo testamento, la pittura che subi uno scarto temporale solo nella seconda meta del XII secolo bruciando tutte le tappe la pittura inizio a rinnovarsi pienamente grazie a un famosissimo artista Giotto e infine le vetrate. Le vetrate furono un elemento importante per le nuove abbazie dell'architettura gotica infatti in esse veni raffigurate le scene del cristianesimo.

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

Novità più importante dell'architettura gotica è la scomparsa delle spesse masse del periodo romanico. Il peso delle masse viene assorbito su dei pilastri e su una serie di strutture secondarie messe all'esterno dell'edificio, nacquero così le pareti di luce e esse sono coperte da delle vetrate. Gli archi rampanti e i pinnacoli sono tutti elementi strutturali che indirizzano al suolo le spinte laterali della copertura, mentre le murate del periodo romanico perdono importanza e vengono sostituite dalle vetrate.La straordinaria capacità degli architetti gotici non si esaurisce nella nuova struttura: gli edifici, liberati dalle pareti in muratura, si svilupparono con slancio verticale, arrivando a toccare altezze ai limiti delle possibilità della statica[2].

L'architettura gotica si divide in diversi fasi:

  • protogotico
  • gotico classico
  • gotico radiante
  • tardo gotico

Scultura[modifica | modifica wikitesto]

La scultura gotica è molto più complessa dell'architettura e come l'arte precedente si manifesta sugli edifici religiosi e rappresentata personaggi dell'antico e nuovo testamento per istruire quei fedeli che non sapevano ne scrivere ne leggere i testi sacri ma non vengono rappresentate solo persone ma anche mesi e stagioni.

Pittura[modifica | modifica wikitesto]

La pittura apparve 50 anni dopo l'inizio dell'architettura e della scultura gotica. Il passaggio dal romanico al gotico è molto impreciso e non coincide del tutto, piuttosto possiamo intravedere gli inizi di uno stile più scuro ed emozionale rispetto al periodo precedente. Questa transizione si sviluppa 1200 in Spagna, Inghilterra , Francia , Germania e in Italia attorno al 1300. la pittura consiste nel rappresentare un immagine disegnando una superficie. la pittura si manifesta in 4 diversi stili:

  • l'affresco;
  • la pala;
  • la decorazione dei manoscritti;
  • la colorazione del vetro.

Artisti[modifica | modifica wikitesto]

Gli artisti che parecipano all'arte gotica sono:

  • Giotto è un famosissimo pittore italiano dell'eta gotica (vedi paragravo successivo)
  • Duccio di Buoninse[3] anche esso fu un grande pittore italiano. probabimente naque attore al 1255. di lui si hanno alcuni documenti che risalgono circa al 1278.
  • Ambrogio Lorenzetti fù un grande pittore italiamo nato nel nel 1290 circa a Siena e muore 1348 sempre a Siena.
  • Donatello (nome Donato di Niccolò di Betto Bardi) naque nel 1346 a firenze e muore 1466 sempre a firenze.
  • Carlo Crivelli fu un grande pittore italiano nato nel 1430 a venezia e muore ad ascoli piceno nel 1495.

Giotto[modifica | modifica wikitesto]

Wikisaurus.svg Per approfondire vedi la pagina: Giotto di Bondone.

Secondo molti esperti giotto naque nel 1267. Naque Colle di Vespignano, in quello che attualmente è il Comune di Vicchio nel Mugello da una famiglia che aveva piccoli terreni. Poi si trasferirsi a Firenze una delle città più ricche e potenti del tempo. Secondo la tradizione letteraria (non confermata dai documenti storici) Giotto venne affidato alla bottega di Cimabue. Giotto è famoso per la sua bravura in arte infatti si dice che fu Cimabue a scoprire il suo talento mentre stava disegnando delle pecore con il carbone su un sasso. si dice anche che Giotto riusci a disegnare una circonferenza perfetta senza l'aiuto del compasso. Giotto si sposa nel 1287 con Ciuta. I due sposi ebbero 4 figli maschi e 4 figli femmine è uno dei quattro figli Francesco divenne a sua volta pittore come il padre. Giotto come detto in precedenza fu un grande pittore ma i suoi dipinti non avevano delle proporzioni geometriche e questo fu scoperto da Leonardo da Vinci molto tempo dopo. Giotto aveva aperto una bottega dove era circondato da alunni; si occupava soprattutto di progettare le opere e di impostare le composizioni più importanti mentre agli alunni lasciava quelle secondarie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]