Ancona

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Ancona

Port of Ancona - panoramio.jpg
Il porto di Ancona

Nazione
Popolazione
Superficie
Sindaco
Capoluogo di
Italia
100 839
124,84 km²
Valeria Mancinelli (PD)
Marche


Ancona è una città del centro Italia. La città è il capoluogo della provincia di Ancona e della regione d'Italia Marche. Secondo il censimento del 2017 conta 100 839 abitanti, risultando essere il comune più popoloso della regione.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Ancona sorge sulla costa del mar Adriatico centrale su un promontorio posizionato ai fianchi settentrionali del Monte Conero.

Il promontorio da’ origine al golfo di Ancona dove si trova il porto naturale. Ancona ha una forma a gomito ed è bagnata dal mare sia a est che a ovest .

La città possiede varie spiagge, sia di costa alta sia di costa bassa, le spiagge più famose di Ancona sono Mezzavalle e Portonovo.

Il territorio anconetano è formato da colline e valli.

Ancona è una zona con un rischio di terremoti molto elevato.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Generalmente si considera inizio della storia di Ancona la fondazione greca; prima di essere una città, però, Ancona esisteva come villaggio o come insieme di villaggi infatti gli scavi archeologici ci informano dell'esistenza di tre centri.

Diviene una città dunque nel 387 a.C. e rimase per circa due secoli una colonia greca.

In seguito divenne il municipio di Roma e un attivo porto di comunicazione tra la capitale e l'Oriente. Ebbe particolare importanza sotto l'impero di Traiano.

Dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente entrò nel regno degli Eruli e poi di quello degli Ostrogoti, come gran parte del resto d'Italia. In seguito alla guerra gotico-bizantina, fece parte della pentapoli marittima dell'Impero Bizantino.

Dopo il Mille la città entrò nel periodo più splendido della sua storia, ossia quello in cui fu libero comune e una repubblica marinara. Intraprese guerre contro altre città dovette però spesso difendersi da potenze nemiche. Una costante della storia di Ancona di tutti i secoli è il ripetersi di difficili accerchiamenti dai quali emerse quasi sempre vittoriosa.

Ancona ha da sempre un intenso rapporto con il mare e la navigazione che ancor oggi la caratterizza. Partecipò attivamente al Risorgimento italiano, specie durante i fatti del 1848-1849 ; nel 1860 entrò nel Regno d'Italia e nella compagine del nuovo Stato e rivestendo un importante ruolo militare.

Fu nota per il suo spirito ribelle, che la portò a partecipare a due rivolte: la Settimana rossa e la rivolta dei Bersaglieri.

Ad Ancona c’è sempre stato il fenomeno della presenza di cittadini stranieri in città , in quanto il porto ha sempre richiamato ampi gruppi di persone provenienti da Paesi lontani. L’ esistenza di queste etnie è testimoniata anche dall'esistenza, all'indomani dell'Unità d'Italia.

Personaggi e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberto Bignami, Guida di Ancona, 2015,

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]